One day in Brooklyn – racconto di una camminata

Manhattan vista dal ponte di Brooklyn

Manhattan vista dal ponte di Brooklyn

Se non ci siete mai andati, sappiate che siete molto in ritardo.
Come lo eravamo noi, d’altronde.
Certo se non avete mai messo piede nella grande mela, questo è ancora più grave, ma purtroppo per voi ci possono essere mille motivi per i quali non ne avete avuto la possibilità e non indagherò. Tuttavia, non avere mai visto Manhattan dall’altro lato dell’Hudson è qualcosa che una volta almeno occorre provare.
Voi che ne dite? Continua a leggere

GranTouristas – Pictures at an Exhibition (bonus track)

Finissage a Venessia

Continua a leggere

GranTouristas – 8. Fever

Ultimi giorni prima della chiusura folks, questo weekend è l’ultimo della Biennale di quest’anno e chissà martedì prossimo cosa leggerete su queste prestigiose colonne.
(perchè non vengo a seppellire cesare)

Altresì giova ricordare che questo è solo l’inizio e che con tutta probabilità GranTouristas riciccerà nelle vostre teste, nelle agende e, per queli che credono, anche sotto l’albero di Natale (una GBxGT è per sempre).

GBxGT contribution di Elisa Ossino

Facciamo un po’ i seri oggi:
Una (apprezzabile) critica interna a GranTouristas è stata che non c’era progettualità, che è tutto un gran parlare, che è una gigionata piacionica mitopoietica e autoreferenziale per vanesi artistazzi e insopportabili creativòni (non che con questo se ne sia voluto dir male).
Continua a leggere

GranTouristas – 6. Boxer(s)

Una settimana fa eravamo rimasti che succedeva qualcosa, che c’era da capire come tutta questa giostra potesse celebrare il finale di partita veneziana senza morire troppo e sbilanciandosi verso un altro giro un’altra corsa.

Certo di non dover ancora riperticare le modalità eterodirette, anarcoidi e virali di GranTouristas ché ormai le conoscete bene, eccomi dunque ad aggiornarvi su come sta procedendo: in una settimana – ponte o non ponte – è partito (operativo) il progetto del catalogo di GT.

Doppio scopo:
1.concretizzare una prima memoria del GT e 2.sovvenzionare o carnaval che chiuderà i giochi il 25 di questo mese con la Biennale 2012.

Continua a leggere

GranTouristas – 5. Runnin’ on empty

disclaimer: questo post potrebbe essere superato dagli eventi in poche ore perchè a me mi tocca il martedì mattina ed oggi pomeriggio succederanno le cose, cionondimeno mi è venuto bene (febbricitante, guénonico e brancaleonico) e pertanto ve lo puppate as well, affezionati PPBBmaniacs.

courtesy of rachele storai

Grandi cose succedono all’ombra del GranTouristas.
Sembra – allora – si vivacchi eppure, come Sally Mara quando non succede niente continua a non succedere niente, appena ne accade una ecco che ne succedono tante.

Da due settimane a questa parte ci s’avvede che novembre e le sue brume s’avvicinano, e l’acquealte alla laguna: e ‘l dì di festa e la sua sera, l’ora legale, giù la clèr, non gioco più me ne vado.

Continua a leggere

GranTouristas – 4. Road to nowhere

Facciamo un passo indietro, gentili ascoltatori della fascia della tarda mattinata: GranTouristas, l’esperimento che non si sapeva dove andava a parare e che si basava sulla comunità generatrice di idee contenuti e direzioni, pochi giorni prima della sua presentazione a Venezia tira fuori un’idea ovvia quanto sconsiderata:

ma quale viaggio nell’immaginario! facciamo un viaggio vero: GT diventa un’agenzia di viaggi per organizzare un tour fantastico di tappe straordinarie per tutta l’Italia.

il sorpasso

le curve del romìto

Continua a leggere

GranTouristas – 3. We can be heroes (just for one day)

Un libro simpatico di un po’ di tempo fa (ri)lanciò il gusto delle classifiche: era Alta Fedeltà di Nick Hornby: le cinque canzoni più belle da sentire in macchina, i cinque riff di chitarra più trascinanti di sempre, i cinque pezzi soul più che te lo faccio vedere chi sono io: ti sganghero! (e qui su PPBB ne sappiamo qualcosa).

Il bello e il brutto delle classifiche corte è che devi lasciar fuori qualcosa.

Sono buoni tutti a far le antologie di centomila robe, tutti buoni a far le classifiche delle cose più importanti interessanti imperdibili fondamentali (gli assoluti, si sente dire: pinco pallino è un assoluto; quando talvolta anche il piccolo vezzo del è un po’ un assoluto).

Collyer collection

Continua a leggere