Arriva il quarto polo di Ingroia (per un totale di cinque).

Chigi - consiglio ministri - riforma giustizia

Questa foto non c’entra molto, ma non ho resistito…

Il 2012, dal punto di vista politico, si chiude con la definizione più o meno precisa di quella che sarà la situazione pre-elettorale dei prossimi due mesi; l’arrivo del Quarto Polo di Ingroia, le Primarie Parlamentari del PD, la creazione della Lista Monti, il solito Movimento Cinque Stelle e i colloqui tra Berlusconi e Lega determinano un sostanziale equilibrio a cinque. Prima di lasciarci per la pausa di Capodanno, proviamo a osservare queste forze, cercando di capirne pregi, difetti, punti saldi e punti deboli. Continua a leggere

Chi è Matteo Renzi? A chi/cosa sono servite le primarie?

Renzi-BersaniNon ne ho parlato fino a oggi perché non mi piace l’idea che le mie parole possano essere interpretate come propagando pro o contro qualcuno, ma ora che le Primarie del Centrosinistra sono terminate, trovo interessante interrogarsi sulla singolare figura di Matteo Renzi e capire a quale scopo egli ha lavorato in questi ultimi mesi. Continua a leggere

Primarie PD: sarà ballottaggio.

Nonostante io non sia andato a votare (per motivi teorici complessi, che non vi spiego), il primo turno delle Primarie del Partito Democratico ha comunque avuto luogo e, mentre scrivo, è terminato. I risultati non sono sconvolgenti, ma piuttosto simili a quelli delle previsioni: sarà ballottaggio (il 2 dicembre) tra Bersani e Renzi; il primo si è attestato al 44,4%, mentre il “giovane” rottamatore ha totalizzato il 36,4% dei circa 4 milioni di voti. Tra gli esclusi dal  ballottaggio si distingue Vendola -che tiene intorno al 15%-, mentre restano in coda Puppato (2,9%) e Tabacci (1,2).

Continua a leggere

Primarie: Bersani modifica l’Articolo 18.

Dopo una vigilia travagliata, il parlamentino del Partito Democratico si è riunito sabato per stabilire le regole che dovranno essere seguite nello svolgimento delle primarie. Quella parte di nomenklatura-PD che, a detta di alcuni, avrebbe voluto porre degli ostacoli alla corsa di Renzi non ha avuto la meglio, e l’unica norma di cui è stato modificato il testo è l’articolo 18 (comma 8), quello che indicava nel segretario l’automatico Candidato Premier del partito e che adesso, invece, recita: «alle primarie per la premiership potranno candidarsi più esponenti del PD». Insomma, porte formalmente aperte al piccolo sindaco di Firenze Matteo Renzi. Continua a leggere

Primarie USA – Santorum o.. il Terzo?

"continuano le primarie"

Continua la corsa per eleggere lo sfidante di Mr Obama

Notti movimentate sul rollercoaster delle primarie del partito repubblicano americano.

Rick Santorum mette a segno una tripletta di quelle insperate, di quelle alla Nocerinho per intenderci, e riapre i giochi nella corsa alla nomination per il ruolo dello sfidante di Obama vincendo in sequenza in Minnesota (lo stato d’origine di Brandon Walsh), Colorado e il famigerato Missouri.

Continua a leggere

Rick Perry lascia – largo a Newt Gingrich

Myrtle Beach dopo Des Moine. Continua su questi schermi la carrellata dedicata alle primarie del partito Repubblicano americano, dal quale scaturirà prima o poi l’unico sfidante accreditato del Presidente più abbronzato della storia degli USA.

Continua a leggere

L’importanza di trovarsi in Iowa

Ci eravamo lasciati parlando della mia infatuazione per Herman Cain,  decisamente il mio peccato preferito. Settimane dopo il quadro delle primarie per il partito Repubblicano è radicalmente cambiato. Chiusa la fase preliminare, che come da programma ha mandato in onda un rollercoaster di favoriti tra cui il Nostro, si è entrati finalmente nel vivo con le votazioni nello stato dell’Iowa che hanno inaugurato la fase decisiva nella corsa all’elezione dello sfidante di Obama per l’anno venturo. Continua a leggere