Film belli – Zero Dark Thirty, Kathryn Bigelow (recensione)

Zero Dark Thirty 590La dicitura “Film Belli” non vi deve trarre in inganno. Certo, dal punto di vista della fruizione e della realizzazione, siamo sicuramente davanti ad un buon film, ma anche (per tutto il resto) ad un’opera a metà, che fondamentalmente non convince del tutto. La signora Bigelow, infatti, è brava e dimostra (di nuovo) di saperci davvero fare dietro alla cinepresa, girando un film che, nonostante tutto, dopo oltre due ore e venti riesce ancora a tenerci incollati allo schermo per gli ultimi quaranta minuti (cosa che quest’anno, per esempio, non è eccezionalmente riuscita al buon Tarantino). Ancor più efficace il montaggio della coppia Tichenor-Goldenberg, per i quali sento puzza -o profumo- di Oscar. Continua a leggere

Annunci

Film Carini – Les Misérables,Tom Hooper (recensione)

hugh jackman

Ho amato alla follia il romanzo di Victor Hugo, spietatamente propinatomi come compito delle vacanze da giovinetto. Passare un estate con Jean Valjean non era esattamente ciò che sognavo, ma dopo lo sconforto iniziale divorai avidamente quel tomo grosso quanto il Devoto- Oli, a costo di saltare qualche partitella in spiaggia e lasciando che fossero le chiappe di qualcun altro a tracciare la pista per le biglie. Devo molto a I Miserabili, perché quell’estate imparai che la Letteratura non è soltanto un feroce (e prolisso) nemico che tiene lontani amici e fidanzatine. Perciò sarò più clemente del solito nei confronti di un prodotto piuttosto kitsch, a tratti indigeribile, in cui i protagonisti stonano, steccano e a volte gracchiano ma che, di riffa o di raffa, alla fine ha commosso perfino me. Continua a leggere