Peggy Guggenheim a Vercelli. Tremila Euro a chilometro.

The Solomon R. Guggenheim Foundation a Venezia.

Succede spesso, girando per i bar delle città dei piccoli comuni di provincia di imbattersi, come di fronte a vecchi uomini incanutiti, nelle controversie accese e furibonde sui soldi statali, sulle iniziative del Comune, sulla destinazione di fondi ed energie. Sono le discussioni da bar, quelle non suffragate, quelle ideologiche e aggressive. Quelle che fanno bene alle comunità e meni bene ai muscoli cardiaci.

Continua a leggere

Annunci

Basket e Crisi – L’editoriale

Marco Belinazzo, giornalista del Sole 4 Ore e Marco Atripaldi durante l'intervento di quest'ultimo.

Lunedì sera nella cornice del PalaFerraris di Casale Monferrato si è svolta la tavola rotonda Crisi economica: Per il basket minaccia o opportunità, che abbiamo avuto modo e piacere di seguire in prima persona con un’approfondita diretta tweet.

All’evento, organizzato da Gruppo Zenit e Creogest e ospitato nella “casa sportiva” del presidente della Junior Casale Giancarlo Cerutti e moderato da Flavio Tranquillo, hanno partecipato il presidente di Lega Valentino Renzi, il vicepresidente federale Gaetano Laguardia, il presidente di Legadue Marco Bonamico e l’ad di Biella Marco Atripaldi. Ospite “esterno” il giornalista del Sole 24 ore Marco Bellinazzo, con il compito di portare una prospettiva diversa rispetto a quella degli addetti ai lavori circa il prodotto basket. Si è trattato di un incontro semi istituzionale pressoché unico nel suo genere, in primis perché a volerlo fortemente è stato il vertice di una società neopromossa (e attualmente ultima in classifica). In secundis perché si è trattato di un’occasione importante per far sedere attorno allo stesso tavolo i vertici della pallacanestro italiana, alla vigilia di una riforma dei campionati incapace di mettere d’accordo tutti ancor prima di essere entrata in vigore.

Continua a leggere

Basket e Crisi – La Nazionale italiana.

Crisi economica per il basket minaccia o opportunità?

L’altro ieri in un silente e attentissimo Pala Ferraris, a Casale Monferrato, si è consumato un altro, interessante, atto della lunga e spesso degradata e ragliante dialettica tra federazione, leghe, proprietari. L’esperimento valeva la pena. Sul palco allestito nel centro del campo da gioco Flavio Tranquillo ha quindi moderato tutti gli strati ed i livelli concorrenti nella composizione gestionale della pallacanestro italiana nell’ambito della tavola rotonda Crisi economica: per il basket minaccia o opportunità? Dai vertici federali con Gaetano Laguardia – Vice Presidente FIP -, al Presidente di Legabasket Valentino Renzi, al Presidente di Legadue Marco Bonamico, per passare al Presidente della Novipiù Junionior Casale Monferrato Giancarlo Cerutti, all’Amministratore Delegato di Angelico Pallacanestro Biella Marco Atripaldi, alla voce fuori campo dell’economista e giornalista del Sole24Ore Marco Bellinazzo.

Il risultato di quella che molti nei giorni precedenti aveva arrischiato a chiamare una sbrodolata all’italiana è stato, invece, stranamente proficuo.

Nei prossimi giorni passeremo in rassegna le varie tematiche trattate – tenetevi forte, sono moltissime-, per cercare di porre in luce gli aspetti più compromettenti, delicati e sentiti del sistema basket in Italia.

  Continua a leggere

La Crisi del Basket – Il Confronto di ieri a Casale Monferrato, le foto

Il palco dell'incontro e gli ospiti.

La Crisi del Basket Italiano, la disparità di bilancio tra le squadre, i punti caldi del regolamento economico del campionato, il tetto ingaggi, i punti fermi da cui ripartire. Di questo e tanto altro si è discusso ieri sera a Casale Monferrato, su un palco allestito sul terreno di gioco all’interno del PalaFerraris, palazzetto di Junior Casale. Di seguito la fotogallery della serata.

Continua a leggere

McCalebovsky e la Macedonia – Libere riflessioni sulla pallacanestro italiana

"Il Macedone"
Il primo macedone di rilievo..

Il personaggio più illustre della storia della Macedonia è chiaramente Alessandro Magno, nato a Pella nel 356 A.C., famoso tra le altre cose per i suoi riccioli biondi.  Più di 2000 anni dopo i personaggi di rilievo internazionale di questo staterello a nord della Grecia sono sostanzialmente due. Il primo è celebre per avere una foglia di capelli posata sulla fronte, è mancino e di mestiere fa il calciatore nei pressi del Vesuvio. Il secondo nella vita gioca a pallacanestro in Toscana, a Siena, è nato a New Orleans nel 1985, e il suo passaporto recita Lester “Bo” McCalebovsky.

Continua a leggere

Eternit. La Legge è uguale per tutti – La sentenza.

Il Logo dell'azienda della Morte

Casale Monferrato si è svegliata con un pensiero diverso. Non è tornato indietro il tempo. Non sono tornati indietro i morti. E purtroppo non si arresteranno i dolorosi cicli del mesotelioma in quei polmoni infettati, in quelli che verranno travolti. E questo bisogna dirselo. Ripeterselo. Vivremo ancora nel silenzio delle camere ardenti e delle corsie d’ospedale, nel’ovattata solitudine che si trascina nei momenti che avvicinano la fine – che tutti noi abbiamo sperimentato nella nostra vita. Esisterà ancora, aggrovigliato e poroso, il momento della diagnosi , quello dell’acqua nei polmoni. Ma oggi, a pochi giorni di distanza da quella sentenza, faccio una domanda innanzitutto ai casalesi che leggeranno e al resto del mondo poi:

Quanto è distante il dibattito sui soldi della transazione?

Continua a leggere

Eternit. Ancora e ancora. L’asse Casale – Roma – Niederurnen.

Eternit+Logo+Amianto
Il Logo Eternit dell’azienda della Morte

Casale Monferrato non trova ancora una soluzione per l’intricata vicenda Eternit. E come si potrebbe, d’altronde, parlare di appianamento o di chiusura in un caso a tal punto interrelato con i valori più inviolabili dell’umanità? Eppure qualcosa alcune settimane fa si era mosso, su tutti i fronti: quello del comune, con il Sindaco pronto ad accettare il risarcimento per i danni d’immagine ed i costi di bonifica da parte del socio svizzero Stephan Schmidheiny, quello della città e della AFEVA (Associazione Familiari Vittime Amianto), che, compatti oltre ogni immaginazione e ogni condizionamento, hanno subito reagito manifestando il loro dissenso nei confronti di questa scelta. Da lì, l’ingresso sulla scena del Ministro della Salute Balduzzi che, in una telefonata privata, avrebbe tentato di dissuadere il Sindaco Giorgio Demezzi dalla scelta di transare economicamente. E questa, in estrema sintesi, era la situazione sino a sette giorni fa in quel di Casale Monferrato – per un approfondimento rimando ai nostri articoli precedenti disponibili qui e qui.

Continua a leggere