Photofestival – Zoom su Milano

E’ ufficialmente partita la sesta edizione del Photofestival. Di cosa si tratta? Verrebbe da chiamarlo festival – dato il nome – , manifestazione, forse rassegna oppure come si legge dal sito un «circuito espositivo». Insomma chiamatelo come meglio preferite sta di fatto che dal 3 aprile al 12 maggio 2012 Milano accoglie un numero esagerato di mostre di fotografia. Immagini d’epoca e contemporanee, ricerche d’autore e prodotti amatoriali, fotografia di reportage e sociale, giovani promesse e chi più ne ha più ne metta.

Come spesso mi capita quanto leggo il programma di queste iniziative super concentrate non riesco a non farmi salire una certa ansia. Io la definisco davvero ansia da prestazione in questo so già perfettamente che non potrò vedere tutto, forse nemmeno un terzo o la metà di tutto quello che leggo si svolgerà nell’arco di questo mese e mezzo. E ovviamente stiamo parlando di un evento specifico, senza tenere in considerazione tutto quello che accadrà a Milano tra Aprile e Maggio. Infatti, questa “asia da prestazione” raggiunge il suo culmine nei giorni del Salone del Mobile, quando, non appena riesco a scaricare la guida di Esterni..vedo ripetersi sempre la stessa scena: «non ce la posso fare».
Col tempo, insieme agli amici che vivono questa sensazione mista tra fibrillazione per l’attesa e nervosismo per la consapevolezza di non poter fisicamente e temporalmente arrivare a tutto, abbiamo iniziato ad accettarlo. Diciamo a prenderla con filosofia e, ovviamente, si fa quel che si può. La non-capacità di scegliere in questi tripudi di eventi è davvero propria della mia personalità e ahimè, anche con il mondo dell’arte, delle inaugurazioni, dei finti eventi mondani di cui Milano è ricchissima non mi riesco mai a decidere. Sinceramente non è per mettere una X su dove sono stata e dove no, per la serie «c’ero anche io». Questo è davvero l’ultimo dei miei pensieri. Il vero problema è che spesso vi sono proposte interesanti, autori di passaggio a Milano che non avrò più occasione di vedere – forse – , occasioni in cui potrei incontrare persone interessanti e valide – umanamente e professionalmente – . E quindi rosico.
Fatte tali premesse, l’intento di questo articolo è di aiutarvi nella scelta e selezionare per voi le cose che – forse – meritano una visita. Per gli appassionati di fotografia, di studi sull’immagine e sul trattamento che viene riservato a queste sui media, sulla carta stampata, sui social network e nel mondo della comunicazione in senso ampio. Nell’ambito del Photofestival non tutte le mostre avvengono in gallerie, vi sono anche altri spazi espositivi coinvolti e alcuni insoliti: il Centro Diagnostico Italiano di via Saint Bon, il Centro di Cultura della Repubblica Ceca, la Feltrinelli o Fnac. Questo perchè non sembri una proposta confinata agli addetti ai lavori ma perchè un po’ tutti possano provare ad avvicinarsi ad una delle tante forme dell’immagine contemporanea. L’uomo del presente sviluppa una cultura visuale in automatico, fin dalla nascita, con maggiore o minore sensibilità a seconda delle esperienze che facciamo nella routine quotidiana ma anche, e soprattutto, di ciò con il quale scegliamo di allenare il nostro occhio e la nsotra mente. Dire che ogni giorno facciamo scorpacciate di immagini mi sembra scontato. Quello che vorrei però mettere in risalto è che ancora possediamo, tutti indistintamente, un “libero arbitrio”, una facoltà di scelta che possiamo affinare e sviluppare nel tempo. Se andiamo oltre il livello base di immagini che automaticamente percepiamo in quanto appartenenti al circostante, ci sono però innumerevoli livelli successivi, articolati e soggettivi in cui possiamo scremare, preferire, selezionare, escludere, cassare, valutare, tenere in sospeso i frammenti di un universo visuale costantemente in espansione. Ci vuole determinazione questo si, un po’ di coraggio e soprattutto molta, moltissima curiosità.

Basta chiacchiere, ecco cosa vi suggerisco e che mi auguro possiate vedere (spero di riuscirci anche io) nelle prossime settimane del PHOTOFESTIVAL. Enjoy.
NB Non avendo ancora visto personalmente le mostre, questi consigli si basano un po’ sull’esperienza  – in continua crescita – in materia e sulla qualità della programmazione e del lavoro di alcuni di questi spazi.

MICAMERA Via Medardo Rosso, – 02.4548 1569
huber.huber “Universen”    11 aprile-26 maggio  Inaugurazione 11 aprile ore 19
Forse l’unica vera libreria – galleria di fotografia in Italia. Qui trovate TUTTO. Must.

GALLERIA SUZY SHAMMAH Via San Fermo angolo via Moscova 25
martedì – sabato 14-19 inaugurazione 11 apreile ore 19
Walter Niedermayr
Una riflessione su pesaggio e architettura. Di opaca sensibilità. Lo consiglio.

Walter Niedermayr. Aspen Series. Aspen, Colorado USA

MONTRASIO ARTE Via Brera, 5 – 02.878448
martedì-sabato 11-13/15-19
Luigi Ghirri “Atlante”    3 aprile-12 maggio  Inaugurazione 3 aprile ore 19
Anche se purtroppo se ne vede troppo in giro e nessuno sa mai distinguere tra originali e ristampe, Ghirri lo si vede sempre. Con un velo di malinconia.

Luigi Ghirri. Atlante, 1973-1974

GALLERIA ARTRA Via Burlamacchi, 1 – 02.5457373    martedì-sabato 10.30-13/15-19
Oliver Ressler “After the Crisis is before the Crisis” a cura di M. Scotini fino al 15/04.
Divertente. Uno spazio espositivo molto interessante e un occhio sempre puntato agli artisti stranieri, in particolare dell’Est.

LAURA BULIAN GALLERY (fino a qualche tempo fa Impronte)
Via Montevideo, 11 – 02.48008983
martedì-sabato 15-19 la mattina su appuntamento
Anastasia Khoroshilova “The obedient”    fino al 21 aprile
Galleria da conoscere per gli appasionati di autori contemporanei russi e dell’asia centrale.

FONDAZIONE FORMA PER LA FOTOGRAFIA Piazza Tito Lucrezio Caro, 1 02.58118067
martedì-domenica 10-20 giovedì e venerdì 10-22
Robert Mapplethorpe “Robert Mapplethorpe” fino al 9 aprile
Alex Webb “La sofferenza della luce”
27 aprile- 17 giugno  Inaugurazione 26 aprile ore 18.30
AAVV “Magnum. La scelta della foto”
27 aprile-17 giugno  Inaugurazione 26 aprile ore 18.30
Non il meglio che si poteva auspicare in quanto a offerta. Forma è in ogni caso diventata un’istituzione a Milano ed è bene tenere d’occhio la sua attività.

Robert Mapplethorpe,Dennis Speight, 1980

GALLERIA MANZONI Via Melzo, 9 333.9096956
lunedì-venerdì 10-13/15-18
AAVV “Da Newton a La Chapelle”    fino al 20 aprile
AAVV “Da Basilico a Cresci”    8 maggio-16 giugno
La Chapelle: l’esagerazione e il kitsch nella fotografia.
Basilico, Cresci sono tra i fotografi italiani più conosciuti e per questo, se si ha tempo, un’occhiata gliela si dà.

GALLERIA LIA RUMMA Via Stilicone 19
martedì-sabato 11-13.30 / 14.30-19
Marina Abramovic “With eyes closed I see happiness”
Una delle galleriste più dure d’Italia presenta una delle artiste performatrici che più ha segnato la storia della performance. Ne avrete sentito parlare in occasione della mostra aperta al PAC fino a metà giugno, dal titolo The Abramovic Method.

GALLERIA NICOLETTA RUSCONI Corso Venezia 22
martedì – sabato 11-19
Alessandra Spranzi e Richard Wenthworth: Sortilegio
Due bravi autori e una galleria a prevalenza fotografia. Qui dialogano una fotografa e uno scultore, in un progetto potenzialmente interessante.

Alessandra Spranzi, Il Velo, 2007

GALLERIA ZERO Via Tadino 20
martedì – venerdì 11-13.30 / 14.30 – 19 sabato 15-19
Yuri Ancarani: Piattaforma Luna
Video artista, raramente in Italia. Si.

GALLERIA WABI Via Garigliano 3
martedì – venerdì 12-19 sabato su appuntamento
Benedetta Alfieri: Visibile, invisibile
Non vi consiglio le loro mostre, ma se amate il design e gli anni Sessanta, non potete farci un salto.

Galleria Wabi. Interno.

Annunci

One thought on “Photofestival – Zoom su Milano

  1. Pingback: Fast food & fast life – RIMEDI | POTATO PIE BAD BUSINESS

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...