Il Lato B delle Cose

“Ciao Luca”

“Ciao Rocco”®

Il magazziniere della squadra in cui giocavo, il Derthona – nome latino della città di Tortona – mi era venuto a prendere alla stazione, come di consueto, per portarmi agli allenamenti. Giocavo a Tortona e vivevo a Milano, mi ero scelto proprio una squadra agevole. La radio che Rocco aveva in macchina, una fiat ritmo del decennio precedente, trasmetteva una stazione locale: davano Cohiba di Daniele Silvestri e terminato il pezzo il radiocronista ci informava dell’attentato avvenuto in America. Io ero molto preoccupato perché mia madre era a New York per lavoro, ma sapevo che non le sarebbe successo nulla. Arrivati al campo, la squadra era riunita attorno al televisore del bar a guardare quello che stava accadendo. Erano sintonizzati su Rai 3. Rimanemmo lì a guardare fino a quando i due grattaceli caddero, uno dopo l’altro. Poi, da fondo sala, si sentì la voce dell’allenatore che gridava: “Non saranno due palazzi crollati in America a farvi saltare la seduta di preparazione del pomeriggio, mammolette!”. Quel pomeriggio, infatti, corremmo per i vigneti delle Langhe mentre il mondo, là fuori, cambiava.

Rocco, nel frattempo, ingrassava i palloni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...